Porta Santa – Lugano

Basilica del Sacro Cuore


La prima pietra della Basilica viene posta il 17 aprile del 1922 dal Vescovo Aurelio Bacciarini che il 6 novembre del 1927 ha la gioia di aprirla al culto. La solenne Basilica, che vanta marmi e graniti di gran pregio offre al visitatore che vi entra il Cristo Redentore dominante sull’abside, sovrastato dalla Colomba e dall’Eterno Padre. Le sue braccia sono aperte in un gesto di misericordia e di invito. L’architettura della Basilica è merito di Enea Tallone (1876-1937) e Silvio Soldati (1886-1930). Papa Pio XII il 16 ottobre 1952 la fregia del titolo insigne di Basilica Minore.

La cripta, a cui si accede a destra dell’altar maggiore della Basilica, dal 1937 contiene la tomba del vescovo Mons. Aurelio Bacciarini (1873-1935). Questa è adorna di ricchi mosaici, su disegni di Taragni, Marigliani e Arsuffi, raffiguranti ai lati le opere di misericordia spirituali e corporali. Spiccano le raffigurazioni del Santuario della Madonna del Sasso, meta di pellegrinaggi promossi dal defunto Vescovo e il sanatorio per bambini di Medoscio fondato da lui. Sempre nella cripta sono state successivamente traslate le spoglie mortali degli altri Vescovi di Lugano.


Orari di apertura

  • feriale: dalle 7.15 alle 19.00
  • sabato e festivi: dalle 08.00 alle 19.00

Orari delle celebrazioni

  • feriali: 07.30 e 18.00
  • festivi: 10.00 e 18.00

Orari delle confessioni

  • martedì e giovedì – 09.00-11.00
  • lunedì e venerdì – 14.00-16.00
  • mercoledì e sabato – 16.00-18.00